Stomaco

Definizione

Cosa è il cancro dello stomaco ?

Lo stomaco è un organo muscolare a forma di borsa, che ha sede nella parte superiore dell’addome. Lo stomaco è parte del sistema digestivo, che si compone di vari organi il cui ruolo è quello di convertire il cibo in energia ed eliminare i rifiuti dal corpo.

Assorbiti attraverso la bocca, gli aliementi attraversano l’esofago per raggiungere lo stomaco, dove vengono mescolati con succhi digestivi (enzimi e acidi) secreti da ghiandole che rivestono la parete dello stomaco. La miscela risultante semisolida poi lascia lo stomaco attraverso un’apertura circondata da un muscolo anulare chiamato sfintere pilorico, e successivamente entra nel piccolo intestino e nel colon, dove la digestione è finisce.

La parete dello stomaco è costituito da quattro strati. Il cancro dello stomaco inizia nelle cellule dello strato interno, chiamato mucosa. Gradualmente espande agli altri strati della parete gastrica.

I tumori allo stomaco che hanno origine nel tessuto linfatico (linfomi) o muscolare (sarcoma) dello stomaco, o nei tessuti che sostengono gli organi dell’apparato digerente (gastrointestinale stromale tumore) sono meno comuni e richiedono diversi trattamenti.

Gli uomini hanno più probabilità di sviluppare il cancro allo stomaco rispetto alle donne.

Il cancro dello stomaco non è attribuibile ad una sola causa, ma alcuni fattori aumentano il rischio di sviluppare la malattia:

  • una dieta ricca di sale e di carni affumicate o salate,
  • una dieta povera di frutta e verdura,
  • infiammazione o altri problemi nello stomaco, come :

– gastrite cronica (infiammazione prolungata della parete gastrica)
– metaplasia intestinale (modificazione delle cellule della parete dello stomaco)
– anemia perniciosa (malattia del sangue che colpisce lo stomaco)
– chirurgia anterioure dello stomaco, produzione d’acido gastrico inferiore al normale
– una infezione causata dal batterio Helicobacter pylori (H. pylori), frequentemente presente nello stomaco

– l’età, in particolare dopo 50 anni
– il tabagismo
– degli antecedenti familiari del cancro dello stomaco
– una esposizione professionale legata al trattamento del caoutchouc e  alla fabbricazione di piombo

Il cancro dello stomaco può a volte svilupparsi in assenza di tutti questi fattori di rischio. 

Segni e Sintomi

Segni e Sintomi del cancro dello stomaco

Il cancro dello stomaco è spesso asintomatica nelle sue fasi iniziali.

Il sintomo più comune è un leggero dolore nell’addome, simile a quella causata da indigestione.

Altri sintomi di cancro allo stomaco sono i seguenti:

  • perdita di appetito
  • bruciore di stomaco
  • indigestione che non va via
  • nausea e vomito
  • gonfiore dopo aver mangiato
  • sgabello insolito
  • inspiegabile perdita di peso
  • sentirsi molto stanco

Altri problemi di salute possono causare alcuni sintomi simili. Dei test sono necessari per fare una diagnosi.

Diagnostica

Diagnostica del cancro dello stomaco

Dopo avervi interrogato sulla vostra salute e avervi visitato, il medico può sospettare la presenza di cancro allo stomaco.

Per confermare la diagnosi, il medico ricorrerà a fare delle analisi, che potranno ugualmente permettere di stabilire lo « stadio » e il « grado » del cancro. Può essere che si deve effettuare uno o più dei seguenti test.

 

Analisi del sangue

Usando campioni di sangue, si controllano i globuli rossi per vedere se si soffre di anemia (globuli rossi bassi) a causa della perdita di sangue causata da un tumore allo stomaco. I campioni permettono anche di vedere come i vostri organi stanno lavorando e possono indicare l’eventuale presenza di cancro.
 

Test di ricerca di sangue occulto nelle feci

Un campione di feci piccolo viene analizzato in laboratorio per la presenza di sangue rilevabile solo al microscopio.
 

Tecniche d’immagine

Queste tecniche permettono per un esame approfondito di tessuti, organi e ossa.

La Radiografia, ecografia, tomografia computerizzata [CT], risonanza magnetica [RM] e scintigrafia delle ossa sono tutti modi per il vostro team di assistenza sanitaria per ottenere un’immagine del tumore e vedere se è esteso. Questi test sono di solito indolori e non richiedono anestesia.
Farete forse una serie di radiografie dell’esofago e dello stomaco chiamato transito superiore del tratto gastrointestinale (UGI), os deglutire o pasto di bario. Vi verrà chiesto di bere un liquido denso e gessoso chiamato bario, che passerà all’interno del vostro esofago, stomaco e intestino tenue. Il medico può quindi meglio vedere questi organi su radiografie. Se trova segni di cancro, il medico può anche verificare se la malattia si è diffusa.
 

Gastroscopia

La gastroscopia può esaminare l’esofago e lo stomaco utilizzando un sottile tubo flessibile (gastroscopio), con una luce alla fine. Per procedere con l’esame, il medico inserisce il gastroscopio in gola del paziente che sarà probabilmente sedato prima con un anestetico. È inoltre possibile ricevere un blando sedativo per farvi rilassare. Si avrà probabilmente mal di gola dopo l’esame, ma questo è un effetto normale che scompare dopo un giorno o due.

Biopsia

Se il medico nota qualcosa di anormale nel corso di una gastroscopia, possono essere necessari diversi campioni di tessuto con l’endoscopio.

La procedura che comporta la rimozione di cellule dal corpo per l’esame al microscopio è una biopsia. Una biopsia è di solito necessaria fare una diagnosi definitiva di cancro. Se le cellule sono cancerogene, si vedrà poi quanto velocemente si moltiplicano.
Se devono essere presi dei tessuti, l’intervento può avvenire in anestesia generale.

 

Esami supplementari

Se i test diagnostici dimostrano che avete un cancro allo stomaco, il medico può decidere di ordinare esami del sangue e test di imaging, o forse una laparoscopia per vedere se il cancro si è esteso. Durante la laparoscopia, un tubo flessibile stretto con una luce e una camera al suo termine, viene inserita attraverso una piccola incisione nell’addome. Dopo aver esaminato l’addome, il medico può richiedere diversi piccoli campioni da inviare per istologico (biopsia) e rimuovere alcuni linfonodi.

Stadification

Stadification et classification histologique du cancer de l’estomac

Une fois que le diagnostic de cancer est confirmé et que votre équipe soignante a recueilli toute l’information nécessaire, il faut ensuite déterminer le stade et le grade du cancer.

La stadification du cancer consiste à définir la taille de la tumeur et à vérifier si elle s’est développée au-delà du site où elle a pris naissance.

Cinq stades ont été définis pour le cancer de l’estomac. Une fois que le diagnostic de cancer est confirmé et que votre équipe soignante a recueilli toute l’information nécessaire, il faut ensuite déterminer le stade et le grade du cancer.

La stadification du cancer consiste à définir la taille de la tumeur et à vérifier si elle s’est développée au-delà du site où elle a pris naissance.

 

Cinq stades ont été définis pour le cancer de l’estomac :

0    Des cellules cancéreuses sont décelées uniquement dans la couche la plus superficielle de la paroi de l’estomac (muqueuse). Le cancer de stade 0 est également appelé carcinome in situ.
1

Le cancer s’est propagé de la couche cellulaire la plus superficielle de la muqueuse à la couche suivante (sous muqueuse) et les cellules  cancéreuses ont atteint de 1 à 6 ganglions lymphatiques

OU le cancer a gagné la couche musculaire, sans toutefois atteindre les ganglions lymphatiques ou d’autres organes.

2

Le cancer ne s’est étendu qu’à la sous-muqueuse mais les cellules cancéreuses ont atteint de 7 à 15 ganglions lymphatiques

OU le cancer a gagné la couche musculaire (musculeuse) et les cellules cancéreuses ont atteint de 1 à 6 ganglions lymphatiques

OU le cancer s’est propagé à la couche extérieure fr l’estomac (séreuse), sans toutfois atteindre les ganglions lymphatiques ou d’autres organes

3

Le cancer a gagné la couche musculaire et les cellules cancéreuses ont atteint de 7 à 15 ganglions lymphatiques

OU le cancer s’est propagé à la couche extérieure de l’estomac et les cellules cancéreuses ont atteint de 1 à 6 ganglions lymphatiques

OU le cancer a atteint les organes voisins, sans toutefois atteindre les ganglions lymphatiques ou d’autres organes plus éloignés

4

Le cancer s’est propagé à plus de 15 ganglions lymphatiques

OU le cancer a atteint les organes voisins et au moins 1 ganglion lymphatique

OU le cancer a gagné d’autres parties du corps

 

L’examen au microscope de l’échantillon prélevé lors de la biopsie permet de procéder à la classification histologique (grade) du cancer. Il s’agit alors d’analyser l’apparence et le comportement des cellules cancéreuses par rapport à des cellules normales. La classification histologique du cancer permet à l’équipe soignante d’avoir une idée du développement futur de la tumeur.

On peut déterminer le grade des tumeurs de l’estomac au moyen du système de classification histologique de Lauren. Deux grades sont définis pour le cancer de l’estomac : intestinal ou diffus.
 

Intestinal

Les cellules cancéreuses ont une apparence et un comportement à peu près semblables à ceux des cellules intestinales.

Leur croissance est plutôt lente.

Diffus

Les cellules cancéreuses ont une apparence et un comportement passablement différents de ceux des cellules normales.

Eles ont tendance à se développer rapidement et à s’étendre aux autres parties de l’estomac ou du corps.

Il est important de connaître le stade et le grade de votre cancer, car c’est ce qui vous aidera, ainsi que votre équipe soignante, à choisir le traitement qui vous convient le mieux.

Trattamento

Trattament per il cancro dello stomaco

Chirurgia

La decisione di operare  dipende dalla dimensione del tumore e da dove si trova. Durante l’intervento, si procederà con la rimozione parziale o totale del tumore e alcuni tessuti sani circostanti. La chirurgia viene eseguita in anestesia generale e con ricovero in ospedale per diversi giorni dopo l’operazione.

La chirurgia è il trattamento usuale in casi di cancro allo stomaco. Un’operazione per rimuovere parte o tutto lo stomaco è chiamata gastrectomia. Il tipo di gastrectomia eseguita dipende dallo stadio di sviluppo del cancro e il fatto che si è diffuso o meno.

Se viene rilevato precocemente il tumore, la gastrectomia parziale può essere l’unico trattamento richiesto. Il chirurgo rimuove quindi solo la parte cancerosa dello stomaco e i linfonodi vicini. A seconda della posizione del tumore, può anche rimuovere la parte inferiore della parte dell’esofago o superiore dell’intestino tenue. La chirurgia ricostruttiva viene eseguita contemporaneamente per fissare la parte restante dello stomaco all’esofago o l’intestino tenue.

In caso di gastrectomia totale, il chirurgo procede all’ablazione dello stomaco, ai linfonodi vicini, a parte dell’esofago, ad una porzione dell’intestino tenue e altri tessuti vicino al tumore. La milza può anche essere rimossa allo stesso tempo. La chirurgia ricostruttiva viene eseguita durante la stessa operazione per collegare l’esofago all’intestino tenue.

La chirurgia palliativa non guarisce il cancro ma può attenuarne i sintomi. Se il tumore non può essere rimosso e blocca l’esofago, è possible installare un tubo reticolato (endoprotesi) nell’esofago per mantenerlo aperto. In questo modo sarà più facile mangiare e deglutire. Se un tumore inoperabile blocca il passaggio del cibo dallo stomaco all’intestino tenue, il chirurgo può creare una connessione tra i due corpi, in modo da bypassare il blocco (derivazione o « bypass »).

Dopo l’intervento chirurgico, può essere che abbiate qualche dolore o nausea. Questi effetti collaterali sono temporanei e possono essere mitigati.

Durante l’intervento chirurgico, si può installare un tubo di alimentazione nel vostro intestino tenue per assorbire i liquidi e sostanze nutritive fino a quando si può mangiare e bere da soli. Si possono prendere un paio di giorni prima di essere in grado di bere e di iniziare a mangiare cibi morbidi.

Mangiare bene dopo l’intervento chirurgico per il tumore allo stomaco può essere difficile; chiedere al vostro team sanitario di fare riferimento a un dietista o un nutrizionista. Una dieta personalizzata può essere prescritta per aiutare a mantenere la vostra salute, il vostro benessere e la qualità della vita.

 

Chemioterapia

La chemioterapia può essere somministrato in forma di compresse o per iniezione.

I farmaci chemioterapici impediscono lo sviluppo e la diffusione delle cellule tumorali, ma anche danneggiare le cellule che sono sani.

La chemioterapia può essere utilizzata in combinazione con radiazioni per trattare il cancro allo stomaco dopo l’intervento chirurgico. Può anche aiutare ad alleviare il dolore o controllare i sintomi se il tumore non può essere rimosso.

Le cellule sane possono recuperare nel corso del tempo, ma nel frattempo, il trattamento può causare ad alcuni effetti collaterali come eruzioni cutanee, prurito, nausea, vomito, perdita di appetito, affaticamento, perdita di capelli e aumento del rischio di infezione. La vostra squadra di sanità può suggerire modi per ridurre al minimo questi effetti collaterali.

Radioterapia

n radioterapia esterna, utilizzando un dispositivo di grandi dimensioni che può dirigere un fascio per la posizione precisa del tumore. I danni di radiazione le cellule che si trovano nel percorso del fascio – le cellule normali, come le cellule tumorali. La radioterapia può essere utilizzato in combinazione con la chemioterapia per curare il cancro allo stomaco dopo l’intervento chirurgico. Può anche aiutare ad alleviare il dolore o controllare i sintomi se il tumore non può essere rimosso.

Gli effetti collaterali della radioterapia sono generalmente lievi. Forse vi sentirete più stanco del solito, avere un po ‘di diarrea o di notare che la vostra pelle ha cambiato aspetto (può essere rosso o offerte) dove il trattamento. Tali effetti derivano da danni alle cellule sane e di solito vanno via dopo la fine del trattamento, una volta che le cellule normali si riparano.

 

Affrontare il cancro?

Tuttavia, indipendentemente dal vostro (di nuova diagnosi, il trattamento o di essere un badante per una persona con il cancro), probabilmente dovrete risolvere molti problemi pratici, prendere decisioni difficili e gestire una serie di emozioni.