Attività dopo la chirurgia

 

SPORT DOPO LA CHIRURGIA  DELL’ OBESITA’

La persona obesa deve rimettere il corpo in sensazione prima di rimetterlo in azione

La sofferenza fisica degli obesi, che come tutti sappiamo, include la dispnea, dolori articolari, diminuzione della mobilità, gambe pesanti, movimento difficile di per sé, richiede una prima linea di supporto. Trattare il dolore, migliorare la mobilità e il coordinamento permette di alleviare la sofferenza fisica. Infatti, prima di attenderci che il nostro paziente abbia piacere nel movimento, è indispensabile rendere il movimento  stesso meno doloroso.

Il percorso degli obesi risale spesso all’infanzia fin dai primi corsi di ginnastica in cui tutti ricordano la prima sensazione di essere dolorosamente diversi  dal gruppo di loro coetanei.
Essi hanno la sensazione di essere oggetti di scherno, di incapacità di svolgere gli esercizi proposti, e, di conseguenza, di essere visti come del tutto « incapaci », ingombrati da quel grande corpo e da cui emerge già la coscienza volersene sbarazzare.

Iniziate lentamente a praticare sport dopo chirurgia bariatrica

Dobbiamo passare del tempo ascoltando il nostro corpo, consapevoli del suo respiro, individuare le sue posture, estendersi, mettere in pratica i vari metodi di rilassamento. L’ esercizio dovrebbe essere moderato, senza esagerare e solo col prolungarlo (camminare, salire le scale e nuotare dopo 3 settimane).

Il primo mese post operatorio è preferibile riprendere la propria attività progressivamente. Durante il periodo non lavorativo, una camminata da 30 a 45 minuti al giorno è raccomandata, se possibile al mattino e sera. Gli spostamenti a piedi sono benefici durante la giornata in più di 2 uscite. Uno sforzo fisico più sostenuto (salire le scale) è possibile dopo una decina di giorni.

I bagni in piscina non sono possibili che a partire dal 21esimo giorno dopo l’intervento. Prima, la guarigione della pelle non è terminata e l’acqua può avere un effetto erosivo sulla ferita.
 

Attività fisica  dopo chirurgia bariatrica

fase post-operatoria precoce

  • 1-6 mesi dopo la chirurgia
  • L’obiettivo a sei mesi di chirurgia è quello di fare un’attività fisica con l’allenamento aerobico per 30 minuti da tre a cinque giorni alla settimana.

    Esercizi tipo  durante  questa tappa:

    Yoga camminata , Ciclismo, aquagym e nuoto .

  • 6-12 mesi dopo la chirurgia
  • ♦Il vostro BMI sarà sceso sotto  30 kg /m2 !

    ♦L’obbiettivo a 12 mesi  dall’intervento chirurgico è di poter fare un’ attività fisica con un allenamento aerobico di  45 minuti 4 giorni a settimana.

    ♦Esercizi tipo durante questa tappa:

     Yoga , camminata , Ciclismo, aquagym e nuoto , danza , kickboxing

  • > 12 mesi dopo la chirurgia
  • ♦Il vostro BMI sarà sceso al di sotto di 27 kg /m2 : non siete più obesi !

  • ♦Avete raggiunto il vostro obbiettivo in termini di perdita di peso e di scomparsa delle comorbidità !
    Un cambiamento così radicale , bisogna mantenerlo !

    Diciamo sempre ai pazienti che l’esercizio non è una opzione, è un « must », un dovere e poi un piacere !
    In questa tappa la racomandazione è la stessa della popolazione generale : 45 minuti d’esercizio almeno quattro giorni a settimana

    Esercizi tipo durante questa tappa:
    ♦Comprare un tapis roulant per il  jogging (in inverno )  con  la possibilità di cambiare  la velocità e la pendenza  : lavorate per 45  minuti.

    ♦Sempre Yoga ,  danza , kickboxing ,  aquagym et nuoto !
    ♦Fate delle passeggiate a piedi, uscite in bicicletta, camminate all’aria aperta e siate fieri del vostro nuovo corpo !

 

Il faut faire de l’activité physique après chirurgie de l’obésité dr Vincenzo Salsano dernière mise à jours Novembre 2016