Testimonianze

Testimonianze della chirurgia dell’obesità di Montpellier

L’obesità è un importante fattore di rischio per la salute, aumenta il rischio di mortalità e riduce l’aspettativa di vita.
Inoltre, molti studi hanno dimostrato solo un successo a limitato a breve termine con la dieta, associata o meno con l’esercizio fisico. A lungo termine, i risultati sono ancora più deludenti. Per quanto riguarda il trattamento farmacologico, i risultati sono altrettanto scarsi.
E’ in questo contesto che è apparsa la chirurgia bariatrica. Sebbene i primi risultati siano stati modesti, essi sono ora notevolmente più soddisfacenti rispetto agli altri trattamenti attuali.
La laparoscopia ha successivamente contribuito a ridurre al minimo i rischi di un intervento chirurgico. Sempre più studi al giorno d’oggi mostrano l’efficacia e il basso rischio dei diversi tipi di intervento chirurgico.

È alla luce di tali dati che l’OMS ritiene ora che la chirurgia bariatrica è il trattamento più efficace in pazienti con obesità grave o molto grave. (249 pag rapporto OMS 2003 ; bibliographie )

Indicazioni alla chirurgia bariatrica

  • IMC  > 40 (indice di massa corporea = massa/peso2 espresso in kg/m2)
  • IMC  > 35 e almeno 1 malattia concomitante (sindrome delle apnee del sonno, ipertensione arteriosa, malattie cardiache, dislipidemie, diabete di tipo 2, artrosi, problemi psicologici et affettivi secondari, reflusso gastro-esofageo, etc.)
  • Fallimento di trattamenti standard per il controllo del peso
  • Motivazione ottimale
  • Comprensione dell’intervento e l’importanza del monitoraggio medico a lungo termine

Avvertimenti sulle testimonianze dei pazienti

Il risultato di chirurgia bariatrica è diverso per tutti!

  • È in funzione al successo dell’intervento chirurgico,
  • Dipende l’impegno del paziente di rispettare le istruzioni di follow-up post-operatorio con un rigoroso rispetto delle regole di stile di vita e dietetiche
  • Dipende dall’attività fisica..

Non bisogna mai dimenticare delle possibili complicazioni potenziali della chirurgia bariatrica!

Per maggiori informazioni sui rischi consultare le pagine dedicate alle complicazioni ( anneau gastrique , sleeve gastrectomie , by pass )

Testimonianze della chirurgia dell’obesità di Montpellier

Paziente operata di una Sleeve Gastrectomy

Stabilizzare la perdita di peso e mantenere il peso ideale a 3 anni dalla sleeve gastrectomy

Punti chiave per la riuscita :

  1. Mangiare frutta & legumi
  2. Volumi ridotti di ogni pasto (100 cc)
  3. Regolare attività sportiva aerobica: Nordic Walking, camminare in acqua di mare, ciclismo, nuoto, aerobica, acqua bike, trekking

By Pass et Sleeve Gastrectomy + Sport + Educazione alimentare :

L'attività fisica aerobica associata al rispetto di una alimentazione frazionata ed ipocalorica migliora i risultati della chirurgia bariatrica!

 ( bibliographie lien )

Programma di educazione terapeutica del paziente obeso. Montpellier, 2012

Educazione terapeutica si propone di formare i pazienti in autogestione.
L'obesità è una malattia cronica: il paziente deve adattarsi ai vincoli della chirurgia bariatrica per affrontare il monitoraggio giornaliero.
 
Educazione terapeutica per cosa?
  • Sviluppare un approccio innovativo e partecipativo, che vi renda più responsabile ed indipendente. Si diventa la propria sentinella e l’attore della propria salute: ci si prende cura di se stessi.
  • Ridurre la frequenza e la gravità degli incidenti acuti per la propria malattia cronica: ricoveri di emergenza!
  • Migliorare la qualità della vita per risolvere la malattia, e vivere la propria vita nel miglior modo possibile tutti i giorni.
  • Varie parti interessate
  • Chirurghi
    Dietologi
    Medici
    Infermieri
    Fisioterapisti
    Psichiatri
    Psicologi
    Psicoanalisti

Come funziona l’educazione terapeutica del paziente obeso?

  1. NOTA
  2. 1. Gli incontri si svolgono in ambulatorio o altre sale riunioni. A volte in uno stesso giorno a volte in diversi giorni.
    2. Essi sono liberi (solo il trasporto non è supportato)
    3. Possono essere individuali o collettivi
    4. I coniugi o altri membri della famiglia sono i benvenuti.
  3. Qualche mese dopo, verrete contattati per la valutazione delle competenze acquisite; Nuove sessioni possono essere programmate.

Ogni obeso è invitato a partecipare al programma di educazione terapeutica del paziente, guidata da endocrinologi, dietisti, uno psicologo e un chirurgo.
Dopo un colloquio individuale, i pazienti partecipano alle tre sessioni di gruppo.

Gli incontri sono :
1) La conoscenza della malattia, l’obesità e le sue complicanze
2) Le cause di aumento di peso (gestione dello stress, l’autostima, o disturbi dello schema del corpo)
3) Una dieta equilibrata
4) L’importanza di attività fisica
5) Tecniche chirurgiche

  • PUNTI CHIAVE dell’educazione terapeutica
  • Educazione individuale : Si basa su un’indagine alimentare che permette di fare una diagnosi personalizzata. In questo modo i disturbi del comportamento alimentare di ogni paziente saranno valutati.
  • Educazione gruppo: si tratta di organizzare con un team specializzato dei gruppi di lavoro.
  • Valutazione psichiatrica : Ogni punto è discusso  con l’aiuto di uno psicologo che sia la gestione dello stress, la stima di se, o ancora i disturbi dello schema corporeo.
  • Riabilitazione dell’ attività fisica: La riabilitazione fisica è parte integrante del programma di educazione terapeutica degli obesi. Questo è il punto chiave che può rendere il bilancio energetico negativo ed è responsabile della perdita di peso prolungata e duratura.

Tra le sessioni, i pazienti scrivono su un diario il loro progresso.
Alla fine del programma, la equipe terapeutica educazionale si riunisce per discutere il progresso di ciascuno, e proporre un nuovo accompagnamento (dieta, psicologo, attività fisica adattata …).