Trattamento

Trattamento per il cancro dell’esofago

Il trattamento curativo del cancro esofageo è basato sulla chirurgia : esofagectomia.

La sua età, lo stato generale, la respirazione, le funzioni di cuore e fegato saranno presi in considerazione per scegliere la tecnica più appropriata.

Il trattamento chirurgico è possibile solo nei pazienti in grado di gestire un intervento pesante, e il cui tumore non ha invasione delle strutture o metastasi adiacenti.

La radiochemioterapia è una alternativa valida.

La Chemioradioterapia preoperatoria può essere offerta perché aumenta il tasso di resecabilità e fornisce anche (in un terzo dei casi) la sterilizzazione del tumore preoperatoria e sulle parti di resezione.

In tutte le forme, dopo la sopravvivenza il cancro esofageo è inferiore al 10% a 5 anni.

Il coinvolgimento linfonodale ha un ruolo importante: il 25% sopravvivenza a 5 anni, in assenza (N0: stadio I e IIa) e il 10% di sopravvivenza a 5 anni in presenza di coinvolgimento linfonodale (N +: fase IIb e III)

L’invasione dei linfonodi sopra la clavicola e nel tronco celiaco sono considerati metastasi.

In presenza di metastasi la sopravvivenza a 5 anni è quasi zero.