Diagnostica

Diagnosticare il cancro del pancreas

Se il medico sospetta un cancro al pancreas, prescriverà l’attuazione di diversi esami supplementari; L’obiettivo è prima di fare la diagnosi del tumore e poi per vedere se il cancro si è diffuso (stadiazione).
La stadiazione aiuta a dire se è possibile rimuovere la lesione chirurgicamente.

 

Analisi biologiche

Usando campioni di sangue si controlla la funzionalità degli organi.
Si controllano i segni e il significato biologico di un possibile ittero (bilirubina, aumento della fosfatasi alcalina, etc.)
E ‘programmato il dosaggio nel sangue di alcune sostanze (markers) che possono essere rilevati nel sangue di persone con il cancro.
I due marcatori tumorali misurati in caso di cancro al pancreas sono le proteine CA19-9 e CEA. Il controllo del marcatore CA19-9 è il più affidabile: esso è principalmente utilizzato per controllare la risposta individuale al trattamento scelto per il cancro al pancreas.

Tecniche d’immagine?

Queste tecniche permettono per un esame approfondito di tessuti, organi e ossa.
L’ecografia utilizza onde sonore ad alta frequenza per creare immagini in movimento degli organi interni, tra cui la vescica, dotto biliare e del pancreas.

Lo scanner TC o RM TC e RM sono diverse tecniche utilizzate per ottenere un’immagine del tumore e vedere se si è diffuso.
La RM utilizza delle potenti onde radio di campo magnetico mentre lo scanner (CT) utilizza i raggi X per visualizzare gli organi interni
Questi test sono di solito indolori e non richiedono anestesia.
In alcuni casi, è possibile ricevere una iniezione di colorante (mezzo di contrasto iodato, gadolinio) in una vena del braccio per aiutare a opacizzare alcune zone che il radiologo vuole vedere.

Endoscopia

L’endoscopia permette al medico di guardare all’interno di parti del corpo per mezzo di un endoscopio.
Questo è un tubo sottile e flessibile con una luce e una piccola telecamera alla sua estremità.
La diagnosi di cancro al pancreas può richiedere una delle seguenti procedure endoscopiche:

ERCP (o CPRE Colangio – Pancreatografia Retrograda Endoscopica)

Un tubo sottile e flessibile, l’endoscopio viene inserito attraverso la gola fino allo stomaco e del duodeno, e raggiunge infine l’apertura del dotto pancreatico (papilla).

Il gastroenterologo può quindi iniettare dall’endoscopio del un mezzo di contrasto ed eseguire delle radiografie. Egli vede sulla radiografia qualsiasi anomalia o il blocco dei biliari e dei dotti pancreatici

Se il tumore blocca il dotto biliare o duodeno, gastroenterologo può, utilizzando l’endoscopio, installare un tubo di piccolo metallo (chiamato stent o stent) per aprire l’apertura

Questo intervento richiede un’ anestesia generale.

ECOENDOSCOPIA o ecografia endoscopica

La sonda ad ultrasuoni (dispositivo ad ultrasuoni) viene fatto passare attraverso un endoscopio nello stomaco per ottenere immagini.
Questo esame permette anche di prendere un campione di cellule tumorali (biopsia eco endoscopica) per l’evidenza istologica di tumore

Biopsia del pancreas

Una biopsia è di solito necessaria fare una diagnosi definitiva di cancro.

Questa procedura consiste nel prelievo di un piccolo campione di tessuto pancreatico per l’esame microscopico
Ci sono diversi metodi per eseguire una biopsia del pancreas:
La biopsia può essere fatta da puntura con ago sottile mediante ultrasuoni o uno scanner per dirigere l’ago sulla lesione pancreatica sospetta.

Il campionamento può essere fatto nel corso di una ERCP o EUS.